Crepes alla nutella

il

Cuocere su una piastra, una pastella, è in uso in quasi tutte le culture del mondo,basti pensare al pane arabo, alle tortillas messicane o alle piadine romagnole. Le crepes, uno dei piatti principi della grande cucina francese, hanno avuto il loro massimo successo alla meta’ del secolo scorso, quando divento’ una moda mangiare la crepes, la piu’ famosa, la suzette , mangiata durante le merende pomeridiane o a colazione. Furono pero’ tre gentiluomini a segnare la svolta,  preparando le prime crepes salate. Tre signori amanti della buona cucina e soprattutto delle crepes.
Il barone de Amery, il visconte De la Garse e il nobiluomo inglese Joseph Dely si riunirono a Parigi, sul finire del diciannovesimo secolo, e crearono per il loro piacere personale, un ristorante che aveva come unico piatto le crepes.
I tre amici compresero che, eliminando lo zucchero dalla pastella, essa poteva accompagnarsi gradevolmente ai formaggi, ai salumi e alle verdure.
Fu un successo senza precedenti.  Le cene fastose che i tre nobili organizzavano erano sempre gremite, e il ristorante , “chez les amis “ conobbe un momento di grande popolarita’ tanto che fu aperto ufficialmente al pubblico nel 1897.

Ecco per voi una versione dolce delle crepes

 Ingredienti per 6 crepes medie 

  • 140 g di farina 00
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 240 ml di latte
  • 2 uova intere
  • 2 noci di burro
  • un pizzico di sale
  • nutella (q.b.)

Procedimento

All’interno di una ciotola versate tutti gli ingredienti, mescolate aiutandovi con una frusta a mano così eviterete la formazione di grumi.

Fate scaldare una padella antiaderente (casomai per evitare che il composto si attacchi potete imburrare la padella) da 24 cm di diametro e versate 3 o 4 cucchiai di composto fino a coprire la base della padella. Vi accorgerete voi stessi del tempo necessario affinchè la crepes sia cotta da un lato, potete poi girarla su se stessa cosi da far cuocere l’altra metà.

Cospargetela di nutella, piegatela a metà o arrotolatela e gustatela con un pò di gelato alla vaniglia.

Potete condirle anche con miele, con sola aggiunta di zucchero, con crema o come più vi piace.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...