Parmigiana di melanzane

il

Giusto qualche curiosità: perché la chiamiamo parmigiana?

La cosa curiosa di questa ricetta è che ci sono mille varianti, con mozzarella, con patate, con parmigiano, con caciocavallo e chi più ne ha più ne metta. Ma già il nome è tutto un programma.

La parmigiana prende il nome da “parmisciana”, ossia una tipica imposta fatta da stecche spesso in legno, inclinate in modo da far passare la luce, che fermano anche pioggia e vento. Viene introdotta nel sec. XIX e finisce col divenire un elemento insostituibile delle case siciliane, anche le più umili. La disposizione delle melanzane proprio in maniera inclinata, ricorda la peculiarità dell’imposta e da lì il nome parmigiana.

Ma bando alle ciancie: volete sapere come la preparo io?

Vi anticipo che non è complicata da fare, ma ci vuole un po’ di tempo e soprattutto niente capelli appena fatti perché si impregneranno di un ottimo odore di olio.

Ingredienti per 4 persone

  • 2 melanzane
  • Passata di pomodoro fresco
  • parmigiano/ caciocavallo q.b
  • 2 bocconcini di mozzarella
  • 100 gr prosciutto cotto
  • olio

Preparazione

Tagliate a fettine di circa 1 cm le melanzane e friggetele in olio caldo ovviamente, a parte preparate la passata di pomodoro. Se non avete tempo utilizzate la passata di pomodoro in bottiglia ( compratene una di qualità) però conditela come si deve. Fate prima il soffritto con cipolla (o aglio), poi aggiungente la passata di pomodoro aggiustate di sale, pepe e basilico fresco a vostro piacimento.

Detto questo, bisogna creare gli strati.

Le possibilità sono due: potete cuocere la parmigiana a forno o in padella.

Io per sbrigarmi utilizzo la padella e compongo la parmigiana a strati.

Dapprima dispongo uno strato di salsa sul fondo della padella con bordi alti, poi uno strato di melanzane, listarelle di prosciutto cotto (primissima scelta), pezzettoni di mozzarelle e per concludere una spolverata di parmigiano o caciocavallo. E poi di nuovo salsa, di nuovo melanzane, prosciutto, mozzarella e tanto parmigiano.

Due strati bastano.

Coprite col coperchio a fiamma bassa, quando la mozzarella si sarà sciolta, la vostra parmigiana sarà pronta.

Io la mangio caldissima, quasi mi ustiono il palato. Ma devo dire che se si fa riposare un po’ è eccellente.

Miei cari amici per stasera la cena è servita.

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Mr.Loto ha detto:

    Ottima ricetta, io ho da poco scoperto a casa di un amico che le melanzane alla parmigiana si possono fare anche con il piatto crisp del microonde e vengono benissimo. Il risultato finale è decisamente invitante.
    Per chi fosse interessato qui si possono vedere tutte le proprietà delle melanzane:
    https://www.mr-loto.it/melanzana.html
    Un saluto

    "Mi piace"

    1. Angela ha detto:

      Si è davvero una ricetta ottima.
      Grazie per il consiglio,proverò.
      Un saluto

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...